Architetto Carlo Curto

 

 

 

L’architetto Carlo Curto svolge attività professionale nel campo architettonico ed urbanistico a partire dal 1977, prima in collaborazione con gli arch. Merlo Carlo e Curto Domenico e poi solo più con l’arch. Curto Domenico.

L’attività professionale dell’architetto Carlo Curto, a partire dal 1977 ha spaziato in tutti i campi della progettazione architettonica ed urbanistica. L’ampia produzione e realizzazione di opere ha consentito di maturare una grande esperienza anche nella direzione dei lavori.

La sua attività non si è limitata alla progettazione e costruzione, ma è andata oltre, progettando e realizzando le ambientazioni e gli arredi sia interni che delle aree esterne delle opere progettate.

L’architetto Curto Carlo ha inoltre avuto modo di arricchire il proprio bagaglio culturale e professionale collaborando, per circa dieci anni, e fino alla sua scomparsa avvenuta nel marzo del 1998, con il Prof. Alberto Sartoris, con il quale ha instaurato uno stabile rapporto basato sulla reciproca stima professionale e su di un sincero sentimento di amicizia.

La collaborazione col Prof. Alberto Sartoris ha condotto alla definizione di alcuni progetti quali la ristrutturazione dell’ex Lanificio Bona, la sopraelvazione della casa Chicco-Sartoris, l’edicola funeraria Chicco-Sartoris, realizati in Carignano.

Inoltre sempre in collaborazione col Prof. Alberto Sartoris sono state definite alcune proposte progettuali volte alla partecipazione a concorsi di idee, per la sistemazione del Piazzale Valdo Fusi in Torino, per la riqualificazione ambientale dell’area “ex Fonderia ASSA” in Susa (TO), per la sistemazione architettonica della zona  presbiteriale della Chiesa Parrocchiale di Finale Ligure (SV) ed uno studio per il recupero di una cava sita a Paliorema, sull’isola di Milos in Grecia, per la sua trasformazione in un Centro Termale e Culturale.

Nel 2014 oltre alla redazione del progetto di un complesso industriale in Angola si è iscritto all'Albo degli Architetti Svizzeri del Cantone Ticino ed ha firmato il progetto di un edificio direzionale di 8600 mq. di pavimento da realizzare nel Comune di Novazzano (CH).

 

 

 

 

Dati personali:

 

Luogo e data di nascita: Carignano (TO), 10/05/1950

Residenza: Carignano (TO), via Silvio Pellico n. 19

Studio Carignano (TO), via Silvio Pellico n. 93

Codice Fiscale: CRT CRL 50E10 B777T

 

 

Dati professionali:

 

1975: Laurea in Architettura – Politecnico di Torino.

1977: Abilitazione Professionale – Politecnico di Torino.

1977: Iscrizione all’Ordine degli Architetti della Provincia di Torino             al n. 1171.

          Inizia l’attività di libero professionista nel campo dell’edilizia             civile ed industriale nel settore della progettazione                           architettonica.

1984: Costituisce lo Studio Associato Curto e Merlo Architetti                     Associati (la cui attività è cessata nel 1995).

1996: Costituisce lo Studio Associato Merlo Carlo e Curto Carlo                 Architetti Associati.

1998: Consegue l’attestato di abilitazione ai sensi della L. 494/96.

2002: Professionista autorizzato a rilasciare certificazioni al fine                 della prevenzione incendi (L. 818/84).

2007: Scioglie lo Studio Associato Merlo Carlo e Curto Carlo                     Architetti Associati e continua l’attività di libero                                 professionista           in collaborazione con il fratello arch.                 Curto Domenico.

2014: Iscrizione all’ OTIA (Ordine architetti del Cantone Ticino).